Guardiani della Costa

Progettiamo oggi per il mare di domani.
Con Guardiani della Costa sviluppiamo una nuova prospettiva più consapevole per la salvaguardia dell’ambiente marino e dei litorali.

I risultati

  • Scuole
  • Studenti
  • Insegnanti
  • Km di costa adottati
Italia
2017
2023
Italia

Con il patrocinio del:
Ministero della Transizione Ecologica – MiTE
Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili – Mims

          

Collaborazioni istituzionali:
Guardia Costiera

Partner scientifici:
Acquario di Genova
Centro Ricerche Ambiente Marino S. Teresa di ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile)
Fondazione Acquario di Genova Onlus
OLPA (Osservatorio Ligure marino per la Pesca e l’Ambiente)

Partner tecnici:
CivicaMente
Key Technologies
Scuola di Robotica

Sponsored by:
Europ Assistance

SITO DEL PROGETTO

www.guardianidellacosta.it

LA SFIDA: c’è vita lungo la costa. Proteggiamola insieme

La salute del Mar Mediterraneo e delle sue coste è sempre più gravemente minacciata dall’inquinamento causato dalla plastica e dai rifiuti marini.
È un problema che ha effetti immediati sulla qualità della vita delle persone, oltre che sul turismo e sull’economia, e che coinvolge tutti, considerato che circa l’80% dei
rifiuti marini arriva da terra. Proprio in quest’ottica diventa prioritaria la sensibilizzazione delle persone e la loro capacità di agire a livello locale, tanto più importante se a essere coinvolte sono le nuove generazioni, con il grande potenziale di mobilitazione di cui sono capaci. L’interesse dei giovani per i temi dell’ambiente e della sostenibilità e la voglia di molti di loro di impegnarsi in prima persona rimane tuttavia una leva fortemente sottoutilizzata. Per incanalare questa energia e creare una coscienza collettiva in grado di promuovere un percorso virtuoso di cittadinanza attiva è necessario fare buona informazione e comunicazione sui temi ambientali, utilizzando i canali e le modalità più fruibili dalle nuove generazioni e partendo dall’educazione nelle scuole. Renderli parte attiva di questo cambiamento significa promuovere modalità di impegno condiviso, offrendo loro esperienze concrete per inquadrare le problematiche e capire insieme le modalità per affrontarle e le opportunità per risolverle.

GLI OBIETTIVI: studenti e insegnati diventano sentinelle dell’ambiente

L’obiettivo del progetto è far comprendere ai giovani e a tutta la collettività l’unicità e la fragilità del patrimonio naturalistico delle coste italiane, promuovendo la consapevolezza e favorendo la lotta all’inquinamento lungo le coste, sulle spiagge e in mare.

IL NOSTRO PROGETTO PER LE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO: citizen science, un’opportunità di educazione ambientale che entra nelle scuole italiane

I Guardiani della Costa sono studenti e insegnanti delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia che hanno aderito al programma di educazione ambientale promosso da Costa Crociere Foundation e sviluppato in collaborazione con ENEA (Centro Ricerche Ambiente Marino S. Teresa), con OLPA (Osservatorio Ligure marino per la Pesca e l’Ambiente), Fondazione Acquario di Genova e Acquario di Genova. Un progetto di citizen science inserito all’interno del percorso scolastico, in cui convergono amore per il mare, innovazione didattica e attenzione per le nuove generazioni, che si propone di formare i giovani studenti rendendoli sempre più partecipi nella salvaguardia
dell’ambiente marino. In Italia sono circa 7.500 i chilometri di costa non antropizzati, che ospitano habitat naturali di straordinaria ricchezza e organismi che hanno bisogno di essere tutelati, difesi e salvaguardati. Le scuole che aderiscono al progetto adottano un tratto di costa italiana da monitorare, sviluppando un percorso che affianca formazione online e in aula a uscite sul campo. I docenti e gli studenti coinvolti nel progetto seguono un percorso formativo online con contenuti didattici creati ad hoc sotto forma di webcast, dispense e video-tutorial, ricevendo una preparazione specifica su temi come l’ambiente marino mediterraneo, la biodiversità e la tutela delle coste e del mare, i cambiamenti climatici, le specie aliene, l’inquinamento e i rifiuti marini. Hanno inoltre a disposizione una piattaforma dedicata, per registrare dati scientifici sul campo e geolocalizzarli creando una mappa virtuale delle rilevazioni. Sono diversi gli indicatori di qualità ambientale che vengono presi in esame nelle attività di monitoraggio svolte sulla porzione di litorale adottata.
Le informazioni raccolte contribuiscono così, tutte insieme, a tracciare un quadro delle principali caratteristiche naturali dell’ambiente costiero e degli aspetti socioeconomici legati alla gestione della costa e delle sue risorse. Tutto è sviluppato secondo la filosofia del citizen science, e cioè attraverso iniziative guidate da rigorosi criteri scientifici ma strutturate in modo da essere facilmente fruibili e divulgabili a un pubblico di non esperti.

I risultati delle prime 4 edizioni del progetto:

– 405 scuole
– 1.942 insegnanti
– 20.014 studenti

IL NOSTRO PROGETTO PER LE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI I GRADO: per imparare a guardare e ad amare il mare sin da piccoli, con gli occhi del futuro

Da giugno 2020 il progetto si è allargato alle scuole primarie e secondarie di primo grado, mettendo a disposizione degli insegnanti strumenti digitali interattivi per partecipare con le proprie classi al percorso di educazione ambientale dedicato al Mediterraneo. In collaborazione con CivicaMente, abbiamo realizzato una sezione dedicata a Guardiani della Costa all’interno della piattaforma didattica gratuita EducazioneDigitale.it, con strumenti didattici per la formazione degli insegnanti e lezioni pronte rispettivamente per bambini e pre-adolescenti.

I risultati delle prime due edizioni del progetto:

– 1.581 scuole
– 2.661 insegnanti
– 26.610 studenti

100%

Dona alla Fondazione o seleziona un progetto attivo a cui desideri donare:

Scegli tu l'importo

10€
20€
30€
Altro importo
DONA
smile