Cerca nel sito

MaTeChef

La ricetta dell’integrazione come chiave di accesso al futuro.
Forniamo una risposta concreta alla richiesta di aiuto e orientamento al lavoro di ragazzi in condizione di vulnerabilità ed esclusione sociale.

I risultati

  • Giovani formati
  • Tirocini svolti
  • Ore di formazione erogate
  • Nazionalità
Lazio
2015
2018
Lazio

In collaborazione con: CIES Onlus (Centro Informazione ed Educazione allo Sviluppo)

LA SFIDA: l’emarginazione e l’isolamento sociale

Il flusso migratorio verso l’Europa, proveniente da paesi flagellati da violenti conflitti o da aree del mondo particolarmente depresse, è uno dei temi più caldi del nostro tempo.
L’esigenza di accogliere uno dei più rilevanti afflussi di immigrati e di rifugiati della storia recente si unisce alla necessità di adattarsi ai mutamenti di una società sempre più multietnica, dove tuttavia molti giovani provenienti da paesi stranieri rimangono ancora indietro, senza istruzione e senza occupazione.
Quello del lavoro giovanile in Italia è già un dato sufficientemente preoccupante, con percentuali di disoccupazione quattro volte superiori alla media.
A questa difficoltà si aggiunge per i giovani immigrati quella che spesso si trovano in una condizione di emarginazione sociale e senza una qualifica lavorativa riconosciuta.
Avere pari opportunità di accesso al mondo del lavoro diventa quindi la condizione essenziale per offrire a questi giovani emarginati l’opportunità di costruirsi una nuova vita.

GLI OBIETTIVI: aiutare giovani a rischio esclusione sociale ad acquisire competenze spendibili nel mondo del lavoro

MaTeChef si rivolge a 60 giovani immigrati e giovani disoccupati e svantaggiati in condizioni di emarginazione sociale, con l’obiettivo di formarli come personale qualificato nel settore della ristorazione e dare loro una concreta possibilità di inserimento nel mercato del lavoro.
Da questo progetto è nato il bistrot sociale “Altrove” che la Fondazione ha contribuito a trasformare in realtà non solo con i fondi necessari alla formazione dello staff e all’apertura del locale, ma anche con tutto il know how Costa nel settore alberghiero Con l’apertura del locale si realizza l’obiettivo di creare un modello di impresa sociale che garantisca il pieno rispetto dei diritti dei dipendenti e che promuova i principi dello sviluppo sostenibile, attraverso l’offerta di prodotti biologici e a chilometro zero provenienti da aziende agricole responsabili.

IL NOSTRO PROGETTO: l’integrazione attraverso la ristorazione con corsi e tirocini in cucina

Con il progetto MaTeChef 60 i ragazzi tra i 16 e i 25 anni a rischio di emarginazione sociale, 40 dei quali provenienti da famiglie immigrate, hanno avuto l’opportunità di sviluppare una professionalità specifica nel campo della ristorazione e di acquisire competenze e risorse subito spendibili per l’accesso al mondo del lavoro.
Chef affermati, esperti direttori di sala, noti sommelier e bartender romani hanno accompagnato il percorso formativo dei ragazzi selezionati, programmato in 90 ore di frequenza di un corso professionale di gastronomia interculturale e in un successivo periodo di tirocinio della durata di 100 ore.
In questa fase di formazione-lavoro i ragazzi hanno potuto mettere in pratica e affinare le competenze acquisite durante il corso, ricevendo una retribuzione che ha contribuito a far crescere la consapevolezza di un futuro professionale e che ha anche permesso loro di fornire un supporto finanziario alle proprie famiglie.
L’alto livello del percorso professionalizzante li ha inoltre trasformati in una preziosa risorsa a costi non elevati per le aziende che li ospiteranno al termine dell’apprendistato.
Nell’ambito del progetto MaTeChef è stato inaugurato, nel quartiere del food district di Roma Ostiense, il ristorante sociale “Altrove”, un modello di business che fa dell’integrazione la propria bandiera, sia nella composizione del personale che nell’offerta gastronomica.
Un approccio multietnico ma anche caratterizzato dall’attenzione alle materie prime, scelte con la massima cura da aziende impegnate nella difesa dell’ambiente e rispettose delle regole di un rapporto di lavoro equo ed onesto.
Oggi il Ristorante Altrove dà il benvenuto anche agli Ospiti delle navi Costa che visitano Roma in escursione, accogliendoli con un menù tipico della cucina romana rivisitata in chiave interculturale.

Sostieni i nostri progettiGrazie a te il nostro aiuto può arrivare ancora più lontano.
DONA